Il carretto

C‘è un carretto stropicciato che vagabonda di fiera in fiera (e non perché non sappia dove andare).

Viene guidato da una donnina che tra i capelli indossa fili di rame ed ottone, di cui si vocifera abbia girato il mondo intero.

Certo, la pancia del carretto è carica di meraviglie, ma questa non è l’unica prova della bontà dell’informazione. La donnina, infatti, è attesa al mercato anche per un’altra magia: di tanto in tanto solleva la mano guantata e, frugando tra i tesori, tesse un’incredibile storia davanti agli occhi dei curiosi che si fermano ad ascoltare.

Le sue dita sanno cosa cercare: s’immergono sicure sotto il peso di interi decenni, frugano, ribaltano, rispolverano e infine pescano una sorpresa inaspettata dal ventre del carretto (va detto che nessun bambino sa resistere all’emozione dell’attesa senza trattenere un pochino il fiato).

I suoi ricordi, ora, fanno il resto.

Davanti agli occhi increduli degli astanti, vecchie fotografie ingiallite si rianimano e rievocano le avventure di bambini ormai cresciuti; ossi di seppia e rami scheggiati donati dal mare si risvegliano e mettono in guardia i marinai dalle correnti (o dalle algide principesse); cieli ricamati carichi di stelle si destano e promettono di esaudire ogni desiderio, mappe vecchie quanto il bosco rifioriscono e mostrano l’itinerario di viaggi fantastici laddove ancora non esistono strade.

Eppure, se magia c’è, non è del genere dei cilindri e dei conigli.

A ben guardare infatti, i manufatti raccolti sul carro sono solo poco più di fondi di cassetto -ritagli di giornale, pagine strappate, sassolini, foglie e fiori secchi, ricami dimenticati, conchiglie, aghi di pino- ma sotto allo sguardo della donna diventano (o ritornano a essere?) i preziosi tesori che un tempo sono di certo stati.

Anche se col suo carretto (in verità) questa donnina non è mai andata troppo lontano, l’incantesimo che induce persino il più scettico tra gli uomini a credere il contrario è innescato da qualcosa di davvero potente: lo sguardo che possiede chi sa innamorarsi davvero.

Scopri chi si cela dietro alla donnina sul carretto